REGIONE LOMBARDIA, FIRMA CONVENZIONE TRIENNALE E CONSEGNA DIPLOMI GUIDE

Nuove qualificate risorse umane per la nostra montagna che, in vista di Expo, si fa sempre più accogliente e fruibile”. Sono le parole dell’Assessore allo Sport e Politiche per i giovani di Regione Lombardia Antonio Rossi pronunciate mercoledì 18 dicembre 2013 in occasione della consegna dei diplomi alle Guide alpine-maestri di alpinismo e alle aspiranti Guide alpine e quella delle targhe ai rifugi che hanno ottenuto, per il 2014, il marchio di qualità ‘Q-Ospitalità italiana’.
Regione Lombardia – ha ricordato l’assessore Rossi – ha a cuore che gli appassionati della montagna possano essere accompagnati da persone esperte in grado di consentire escursioni in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente. Per questo motivo abbiamo, nei giorni scorsi, rinnovato l’accordo con le Guide alpine per una triennalità di formazione con un impegno di 540.000 euro equamente suddiviso dal 2014 al 2016″.

Proprio in occasione della firma, l’assessore Rossi ha voluto accanto a lui il presidente uscente del Collegio regionale delle Guide alpine Gian Antonio Moles per ringraziarlo del lavoro svolto. Il nuovo presidente Luca Biagini ha poi sottoscritto la convenzione.

RegioneLombardia_GuideAlpine RegioneLombardia_GuideAlpine1

E’ stato un bel momento, “forma” di un “contenuto” vero, immagine di una sostanza.
Scegliere di voler intraprendere la professione di Guida Alpina è facile, riuscirci un po’ meno.
Si comincia per la passione per i monti, poi si scopre che dall’altra parte della corda c’è un’altra persona e la passione per i monti si trasforma in passione di vedere la felicità negli occhi di chi ti segue, si scopre che davvero questo mestiere, con tutte le difficoltà materiali e non che si porta dietro, è qualcosa di prezioso, qualcosa che ti fa sentire vivo.
Auguri a tutti i nuovi diplomati: siete matti, con la testa sulle spalle.

Luca Biagini - Presidente Collegio Guide Alpine della Lombardia

(fonti: Antonio RossiRegione Lombardia notizie - Altarezianews)