IL COLLEGIO SULL’HELISKI

livigno-freeride-01

(foto ilovelivigno.com)

Il Collegio è espressione di tutti gli iscritti: la grande maggioranza degli iscritti al Collegio Guide alpine Lombardia non pratica l’heliski, una minoranza sì e ha la facoltà di farlo in quanto attività non vietata dalla legge.
Il Collegio non favorisce o incentiva l’heliski ma è tenuto a divulgare, ad esclusivo uso interno, informazioni sulla formazione professionale.
La circolare che è stata diffusa, ad uso interno al Collegio, è di fatti un’informativa che la riguarda.

Il Collegio ha da qualche mese iniziato un processo per arrivare a regolamentazione e controllo della pratica dell’heliski.
Non esistendo una normativa a livello regionale il Collegio Guide Alpine Lombardia si sta dotando di un codice di comportamento che può essere sintetizzato in queste linee:

• Non si pratica in Parchi, Riserve ed Aree protette.

• Anche al di fuori di queste aree di maggior tutela, la pratica dell’eliski deve evitare le zone e gli itinerari ad elevato interesse scialpinistico ed escursionistico e comunque limitare l’attività ai periodi di minore affluenza.

• Limitare a 4 il numero massimo di persone accompagnate per Guida Alpina.

• La guida che intende svolgere eliski frequenti un apposito corso presso la compagnia elicotteri di cui si serve.

(Collegio regionale Guide alpine Lombardia)