“DA 100 A 4000″ – VIDEO GUIDE ALPINE LOMBARDIA

Un viaggio dalla metropoli fino alle più alte vette della regione, accompagnati dalle Guide Alpine della Lombardia che ci fanno scoprire le loro attività attraverso i diversi ambienti delle montagne: foreste, rocce, acqua, ghiaccio, neve ed alte cime.

Responsabile progetto per il Collegio Guide Alpine Lombardia: Luca Biagini
Regia: Andrea Frigerio
Ideazione/Soggetto: Luca Maspes, Andrea Frigerio
Fotografia: Alessandro Beltrame, Riki Felderer, Davide Grimoldi, Alessio Viola
Montaggio: Andrea Frigerio
Visual FX: Sfelab
Colorist: Gianfranco Giannelli
Direttore di produzione: Luca Maspes
Assistente di produzione: Alberto Prosperetti
Mezzi tecnici: Moovie
Riprese aeree: Maurizio Folini, Eliwork

Cast

Attrice principale:
Valentina d’Angella

Guide alpine / Accompagnatori di media Montagna:
Giacomo Casiraghi
Michele Compagnoni
Francesca Mai
Claudio Pozzi
Fabio Salini
Davide Spini

Musiche: su licenza ed. Sonoton-Musicmedia

A PASSO DI GUIDA – IN MONTAGNA CON LA GUIDA

CesareCesaBianchi

Il presidente del Collegio Nazionale delle Guide Alpine, Cesare Cesa Bianchi
(arch. “A Passo di Guida”)

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

Ci sono montagne che abbiamo scalato, altre che rappresentano un sogno che qualcuno può aiutarci a realizzare. La Guida alpina è anche questo: il professionista che è in grado di accompagnarci e prepararci ai nostri obiettivi.

Ne abbiamo parlato con Cesare Cesa Bianchi, Guida alpina lombarda e attualmente anche Presidente del Collegio Nazionale delle Guide: è lui il protagonista di questo finale di stagione di “A Passo di Guida – In montagna con le guide alpine della Lombardia”.

A PASSO DI GUIDA – LAVORI IN FUNE

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

PIANI RESINELLI, Lecco — Lavori in fune, in quota e in forte esposizione. Pochi lo sanno ma la Guida alpina non lavora solo in montagna, ma in alcune occasioni può spostarsi anche in città per occuparsi di tutte quelle attività che mettono a rischio di caduta dall’alto un lavoratore, posto a un’altezza al di sopra dei 2 metri. Corde, imbraghi, moschettoni: la formazione di chi utilizza questi dispositivi di protezione è affidata alle Guide alpine. In questa puntata di “A Passo di Guida – In montagna con le Guide alpine della Lombardia” – abbiamo seguito un corso svoltosi tra la Grigna Meridionale e una struttura indoor del centro Fas di Cinisello Balsamo. Ci hanno spiegato tutto le Guide Alpine Fabrizio Pina e Massimo Tamborini.

ANTONIO BARONI, IL FILM

Per il centenario della morte della guida alpina Antonio Baroni, pioniere dell’alpinismo bergamasco. Ricostruzione storica di una sua ipotetica scalata accompagnando una contessa milanese sulla via da lui aperta al Pizzo del Diavolo in alta Valle Brembana.
Protagonisti: Mauro Scanzi, Asia Gentili
Regia montaggio e riprese: Michelangelo Oprandi

A PASSO DI GUIDA – CANYONING

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

GORDONA, Val Chiavenna (SO) — Scendere in strette gole in cui scorrono corsi d’acqua, superando salti di roccia, scivoli naturali e laghetti. Si chiama canyoning o torrentismo, ed è una delle attività della primavera e dell’estate più gettonate degli ultimi anni. Una prospettiva diversa della montagna, che si può scoprire a tutte le età in compagnia delle Guide alpine. In Lombardia un posto particolarmente rinomato per praticarlo è la Val Bodengo, una valle laterale della Valchiavenna. In questa puntata di “A Passo di Guida – In montagna con le Guide alpine della Lombardia” – siamo andati a provare il canyoning con la Guida Claudio Pozzi.

A PASSO DI GUIDA – GUIDE AL FEMMINILE

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

BERGAMO — Con la piccozza in mano, mentre tiene la corda e assicura il cliente. È questa l’immagine più tipica della Guida alpina, storicamente un mestiere da uomini. Eppure ai giorni nostri anche le donne scelgono questa professione, che riescono a conciliare con il ruolo di mamma e a vivere serenamente nonostante si tratti di un ambiente maschile. E allora in questa puntata di “A Passo di Guida – In montagna con le Guide alpine della Lombardia” siamo andati a conoscere 3 donne Guide: Nadia Tiraboschi, Valentina Casellato e Renata Rossi. Ecco cosa ci hanno raccontato.

A PASSO DI GUIDA – FREERIDE

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

SANTA CATERINA VALFURVA, Sondrio — Scialpinismo e freeride: vale a dire sciare su pendii di neve vergine e tracciare la propria linea. Questa nuova puntata di “A Passo di Guida – in montagna con le Guide alpine della Lombardia” è dedicata alle discese fuori dai tracciati, una passione sempre più diffusa. Abbiamo scoperto le bellezze dello sci fuoripista insieme alle Guide Giuliano Bordoni, Bruno Mottini, Jacopo Compagnoni, Alberto Marazzi e al freerider Paolo Marazzi. E in Alta Valtellina abbiamo incontrato anche un’ospite a sorpresa nonché appassionata d’eccezione: la campionessa olimpica di sci alpino Deborah Compagnoni.

A PASSO DI GUIDA – ARRAMPICATA SU GHIACCIO

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

VEZZA D’OGLIO, Brescia — Un vero e proprio terreno d’avventura che richiede conoscenze di neve e valanghe e che ogni volta è nuovo come la prima volta. L’arrampicata su cascate di ghiaccio condivide con l’arrampicata su roccia alcuni gesti e movimenti, ma rimane un’attività molto diversa, che si pratica con attrezzature specifiche e in ambiente invernale. Rispetto a ieri, oggi i ghiacciatori sono cresciuti numericamente sfatando così anche il mito dell’attività per soli temerari. Tuttavia importante è essere in grado valutare le condizioni in cui ci si muove, che fanno la vera differenza in termini di sicurezza.

Per imparare e fare esperienza le Guide alpine sono senz’altro un punto di riferimento: ce lo siamo fatti spiegare in Valcamonica dalle guide Yuri Parimbelli e Andrea Scalvinoni protagonisti di questa nuova puntata di “A Passo di Guida, in montagna con le Guide alpine della Lombardia”.

A PASSO DI GUIDA – GUIDE E AMMINISTRAZIONI

(testo di Valentina d’Angella – redazione montagna.tv)

Oltre ad essere un patrimonio naturalistico le montagne sono anche un luogo turistico. Può sembrare una banalità, ma perché si possano praticare attività escursionistiche e sportive è necessario che qualcuno si prenda carico di rendere i luoghi accessibili, sicuri e attrezzati. Le Amministrazioni di solito affidano questo compito alle Guide alpine: così per esempio in Valmalenco, celebre vallata laterale della Valtellina. In questa valle, dove sorge il massiccio del Bernina, abbiamo incontrato le guide Michele Comi e Ivan Pegorari, e il Sindaco di Lanzada Marco Negrini.